Una storia di famiglia

L’INIZIO DI UNA GRANDE AVVENTURA

L’origine degli impasti Bauli e il segreto della loro qualità risale alla storia di un giovanissimo Ruggero Bauli, che iniziò il suo apprendistato in una piccola pasticceria di Verona, dove imparò i segreti dell’arte dolciaria che mise poi a frutto nel suo primo laboratorio aperto nel 1922.

ARGENTINA, ANDATA E RITORNO

Nel 1927, attratto dall’idea di esportare la sua arte pasticcera e cercare nuove possibilità oltreoceano, Ruggero si imbarcò sul transatlantico Principessa Mafalda, sopravvivendo ad un terribile naufragio. Dopo dieci anni in Argentina, il suo ritorno a Verona fu celebrato con l’apertura di una pasticceria che in breve divenne la più popolare della città.

UNA CRESCITA COSTANTE: DALLE FESTE ALLA QUOTIDIANITÀ

Il coraggio e la passione di Ruggero sono stati ereditati negli anni dai figli, che hanno deciso di raccogliere l’eredità del padre coniugando visione imprenditoriale, rispetto per la tradizione, e innovazione. Grazie a loro, Bauli è arrivata rapidamente in vetta al mercato italiano e negli anni ‘90 ha lanciato un prodotto che in poco tempo ha conquistato un posto speciale nella nostra colazione: il Croissant.

TRA PASSIONE E INNOVAZIONE

La storia di Ruggero, come quella di Bauli, è una storia fatta di impegno, lavoro e cura della qualità. Guidati da questi valori, gli anni 2000 sono stati per l’azienda un’opportunità di crescita ed espansione, non solo in Italia ma anche all’estero. Ancora oggi Bauli si conferma una realtà dinamica che non rinuncia all’innovazione e alla ricerca, restando fedele ai valori della sua storia familiare e della tradizione italiana, per darti ogni giorno dolci bontà sempre nuove, pensate per farti stare bene.